Intervista a Rossella Celebrini


Ci parli della Sua professione?
Solitamente a questa domanda rispondo in 2 modi. Se ho poco tempo, rispondo che sono un'organizzatrice di eventi e matrimoni; diversamente, rispondo sorridendo: "Di che cosa mi occupo?". Premetto che quello che Io sono oggi è frutto di un cammino di vita accompagnato sempre dall'eredità morale dei miei genitori e dei miei nonni, dai racconti delle mie origini e dalle passioni che mi sono state trasmesse, come ad esempio quella per la musica alla quale mi sono avvicinata grazie alla mia nonna paterna, Ilva. Al resto ho pensato io con la mia vivacità fisica e irrequietezza intellettuale. Da piccola non sapevo quello che volevo fare da grande, sapevo però quello che non volevo fare. Questo sicuramente mi ha facilitato la strada. Ero curiosa e spinta sempre da un forte desiderio di raggiungere nuovi traguardi per sentirmi forte e orgogliosa di me stessa. A soli due anni di distanza dal diploma in pianoforte, grazie al quale avevo raggiunto l'indipendenza economica, ho deciso d'iscrivermi alla facoltà di Lettere e Filosofia di Bologna. Avevo 26 anni. Dal raggiungimento della laurea, la mia vita professionale è stata costellata da molteplici esperienze alla base delle quali ci sono stati sempre le pubbliche relazioni, l'organizzazione del lavoro, e l'ideazione e la progettazione di eventi. Così ho scoperto ciò che mi piaceva fare: organizzare. Si, perché quando si dà vita ad un progetto, qualunque esso sia, concretizzarlo, senza trascurare ogni minimo dettaglio, è ogni volta un'esperienza nuova per crescere non solo professionalmente ma anche umanamente. Questa mia predisposizione unita ad una spiccata e innata curiosità mi hanno portato ad essere quello che amo definirmi oggi: una pianista per divertimento, un'organizzatrice di eventi culturali e di moda - ne cito due con grande piacere, il Premio Letterario Internazionale Isola d'Elba R. Brignetti e Notte di Stelle, evento di moda, arte e spettacolo da me ideato nell'estate 2005 - una wedding planner ed event stylist, e dal 2009 un'editrice con la nascita del progetto editoriale Elbaper2 pensato per promuovere l'Elba come location per vacanze romantiche ed eventi. Anche quest'anno dedico Elba Per2 ai miei cari genitori (in particolar modo al mio adorato babbo Marcello) che hanno condiviso insieme a me il suo concepimento e la nascita di ogni singolo numero.

Perché ha deciso di esercitare la Sua professione all'isola d'Elba? Lo ritiene un valore aggiunto?
Sono molto legata alla mia isola, e per quanto ami la vita cittadina, non rinuncerei mai al benessere psicofisico che mi permette di vivere l'insularità. Hanno contribuito non poco le circostanze della mia via. Poco dopo la laurea ho avuto una bellissima opportunità lavorativa presso al Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano all'Elba, durato quasi 3 anni, al termine del quale, nel 2004, ho intrapreso la libera professione creado MinervArte Eventi d'Autore. L'idea è sempre stata quella di mettere a disposizione della mia isola i miei percorsi formativi e le mie competenze professionali, dando un contributo importante a questa terra di mare che molti ci invidiano per la sua incommensurabile bellezza.

Quale è la coppia abituale e ideale che si rivolge a Lei? Quali sono le Sue aspettative?
Si rivolgono a me coppie italiane e straniere legate all'Elba per il ricordo di una vacanza indimenticabile, perché frequentatori abituali delle vacanze estive, oppure perché qui si sono conosciuti e innamorati. Coloro che si rivolgono ad una wedding planner sono già consapevoli del grosso impegno che l'organizzazione di un matrimonio comporta, a prescindere dal numero di invitati, soprattutto se si vive lontani dalla location scelta. In occasione del primo incontro ci si conosce cercando d'instaurare un rapporto di fiducia e simpatia che qualche volta si traduce anche in amicizia. L'obiettivo è quello di dare vita insieme ad un progetto di matrimonio che è e resta fino alla fine della coppia, per rappresentarla al meglio. È un piacevole viaggio da fare insieme per arrivare al grande giorno con il sorriso, con il ricordo di tanto divertimento, grazie anche alle immancabili gag alle quali i futuri sposi danno vita in modo magistrale, e nella tappa finale con gioia, emozione e tanto amore.

Qual' è la location ideale dove organizzare un matrimonio?
Tutta l'Elba è la location ideale ed ogni "sua espressione" è la scelta giusta per organizzare un matrimonio purché risponda allo stile e al gusto degli sposi. Il mare resta pur sempre una grande attrattiva e la cornice ideale di ogni evento importante celebrato su questa meravigliosa isola. E così tutte le location che lo guardano, fossero anche sulla vetta di una montagna, sono luoghi dal fascino irresistibile. Lo stile del matrimonio e la location sono come un abito importante da confezionare su misura per un'occasione speciale: la wedding planner è la stilista che realizza il modello e lo stile per poi farlo indossare agli sposi in modo impeccabile e unico.

E il Suo matrimonio?
Chissà se un giorno ci sarà. Non perdo la speranza. Per ora mi diverto e gioisco con i matrimoni degli altri. Comunque se un domani fosse sarà come sempre una grande emozione.

Intervista estratta dal magazine Elba Per2, edizione 2013

| Indietro | HOME Rossella Celebrini wedding&event planner | info@weddinginelba.it